DANNI DA SBALZI DI CORRENTE ELETTRICA, L’UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI DI POMEZIA OTTIENE UN ALTRO RISARCIMENTO

Un risarcimento di 4823 euro. A tanto ammonta la somma che l’Avv. Daniele Autieri, delegato dell’UNC di Pomezia, è riuscito ad ottenere in favore di un consumatore che, in seguito a degli sbalzi di corrente elettrica, aveva subito diversi danni ad elettrodomestici ed apparecchi elettronici nella propria attività commerciale, alle porte di Ardea. In questi giorni di violenti acquazzoni e nubifragi, infatti, le segnalazioni di cittadini che lamentano tali problematiche sono in continuo aumento ed è bene chiarire loro quali siano le strategie da adottare per ottenere il giusto risarcimento per il danno subito. 

“Sulla questione degli sbalzi di corrente elettrica in molti non sanno di aver diritto ad un risarcimento per i danni subiti – spiega l’avv. Autieri- la giurisprudenza su questo è chiara: allorché nello svolgimento dell’attività di gestione di una linea elettrica il gestore cagioni danno ad un terzo è tenuto al risarcimento se non prova di aver adottato tutte le misure tecniche idonee ad evitare il danno, mentre al cliente non spetta in alcun caso l’onere di sopperire a tale situazione con personali cautele o autonome iniziative”. Come ha stabilito il Tribunale civile di Verona nel 2011, le linee della tensione elettrica non devono soltanto essere oggetto di regolare manutenzione, ma devono risultare anche protette da meccanismi idonei ed adeguati che garantiscano l’assenza di sovratensioni. E’ pertanto responsabilità del gestore adottare gli opportuni accorgimenti tecnici atti ad assicurare il corretto svolgimento dell’attività di erogazione dell’energia. “C’è da dire, tuttavia, che molte società sono assai restie ad assumersi l’onere di responsabilità che a loro compete – continua l’Avv. Autieri – e moltissimi cittadini che si sono rivolti allo sportello lamentavano la totale mancanza di riscontro, da parte del proprio gestore, alle rimostranze manifestate in caso di danni da sbalzi di corrente elettrica”. Grazie all’intervento di personale qualificato ed esperto, invece, la questione può essere risolta rapidamente in maniera stragiudiziale, senza eccessivi oneri per il cittadino colpito da disservizio e con la sicurezza di riuscire a far valere i propri diritti. Precisiamo al riguardo che l’Avv. Autieri è conciliatore nazionale dell’UNC, per cui è in grado di avere un contatto diretto con i responsabili dei gestori elettrici e di definire con un atto transattivo la problematica come nel caso sopra segnalato. A tal fine è sufficiente associarsi all’UNC.
Tutti coloro che hanno subito danni da sbalzi di corrente elettrica possono rivolgersi ai numeri 329 969 3762 e 069122006, oppure inviare una mail a: info@consumatoripomezia.it. Per maggiori informazioni visita il sito www.consumatoripomezia.it

Ufficio Stampa: Alessandra Carloni, UNC Delegazione di Pomezia

Potrebbero interessarti anche...